I 14 più antichi simboli di rinascita e i loro significati

I 14 più antichi simboli di rinascita e i loro significati
David Meyer

Il tema della rinascita ci circonda sempre.

Col tempo, attraverso la coltivazione, abbiamo imparato che le piante che muoiono in inverno rivivono in primavera, simboleggiando la morte e la rinascita.

Anche i nostri antichi antenati si sono riconosciuti in questo schema della natura, credendo che anche gli esseri umani rinascano in qualche forma quando muoiono.

Di seguito sono riportati 14 importanti simboli antichi di rinascita, per lo più risalenti all'epoca egizia:

Indice dei contenuti

    1. Lotus (Antico Egitto & Religioni orientali)

    Fiore di loto rosa

    Gli antichi Egizi consideravano il fiore di loto un simbolo di rinascita.

    Occupa una posizione di rilievo anche nell'induismo e nel buddismo.

    Nel buddismo, l'obiettivo finale è raggiungere l'illuminazione trascendendo il ciclo di vita, morte e rinascita.

    Poiché il loto fiorisce e semina allo stesso tempo, è stato utilizzato da Shakyamuni Buddha (Siddharta) come simbolo che racchiude causa ed effetto.

    Una setta giapponese del buddismo di Nichiren Shoshu, fondata sul Sutra del Loto, nata in Giappone nel 1200.

    Qui i praticanti cantano "Nam Myoho Renge Kyo", che viene interpretato principalmente come un'amalgama con l'entità mistica di tutti i fenomeni che si ripetono concomitantemente causa ed effetto. (1)

    2. Triskele (Celti)

    Simbolo di Triskele

    XcepticZP / Pubblico dominio

    Il triskele è un simbolo a tripla spirale composto da tre spirali intrecciate, comunemente collegato all'idea di infinito.

    È anche un aspetto standard dell'arte celtica, che raffigura la Dea Madre.

    Antico simbolo celtico, il triskele simboleggia il sole, l'aldilà e la rinascita.

    Guarda anche: I 15 principali simboli della pazienza con i loro significati

    In riferimento alla "tomba" neolitica di Newgrange, il triskele era un simbolo di vita e di gravidanza, poiché il sole compie una spirale ogni tre mesi.

    Allo stesso modo, il triskele rappresenta nove mesi, il tempo approssimativo necessario per il parto.

    Poiché questo simbolo è una linea continua, riflette la continuità del tempo. (4)

    3. Pasqua e risurrezione

    Resurrezione di Cristo

    Bopox / Pubblico dominio

    La Pasqua e la Resurrezione nel cristianesimo simboleggiano la rinascita.

    Le loro radici affondano nelle feste pagane dell'equinozio di primavera, come la celtica Beltane e Oestre / Ostara - la divinità anglosassone della fertilità con radici tedesche.

    Questo risale agli zoroastriani di Babilonia, circa 4.500 anni fa.

    Nei loro sforzi per convertire i pagani, i fondatori della Chiesa furono influenzati dalle loro festività e iniziarono a integrare nel cristianesimo le usanze, i miti e i simboli pagani della primavera, come ad esempio i conigli, le uova e i gigli.

    Anche la Pasqua cristiana moderna è stata ampiamente influenzata dalla festa egizia di Iside.

    La storia di Iside, Osiride e Horus porta con sé i temi della trinità, della resurrezione e della rinascita. (1)

    4. Il mito di Bacco (Grecia antica)

    Dio del raccolto - Bacco

    Hendrick Goltzius (naar Cornelis Cornelisz. van Haarlem) / Pubblico dominio

    Bacco (Dioniso per i greci) era il dio del raccolto.

    Gli furono presentati i misteri della resurrezione da sua nonna, la dea Cibele.

    Il mito di Bacco è stato collegato alla rinascita.

    Bacco divenne famoso per aver portato la coltivazione della vite e l'arte della vinificazione nelle terre d'Egitto e per aver ospitato grandi feste (1).

    5. Fenice

    Uccello fenice e fuoco

    Spazio Artigiano / CC0

    Uccello mitologico dalle piume variopinte e dalla coda multicolore, la fenice ha una durata di vita approssimativa di 500-1.000 anni.

    Al momento della morte, fa un nido intorno a sé, che poi brucia in fiamme.

    L'uccello brucia e muore, insieme ai ramoscelli e ai rami usati per il nido.

    Non rimangono che le sue ceneri.

    Ma non finisce qui.

    Una piccola fenice risorge dalle ceneri del passato e continua a vivere una nuova vita.

    Questo schema continua per un periodo di tempo illimitato. (1)

    La fenice è un simbolo di rinascita e rinnovamento.

    Simboleggia l'inizio di una nuova vita.

    Può anche essere vista come una metafora di come sia necessario liberarsi di alcune qualità per permettere la nascita di una nuova veste più consapevole.

    Anche se la parola "fenice" è greca, questo simbolo di rinascita si trova con diversi nomi in Giappone, Cina, Tibet, Russia, Iran e Turchia. (2)

    6. Ruota della Fortuna (Antico Egitto)

    Ruota della fortuna - Tarocchi

    Cortesia immagine pxfuel.com

    La Ruota della Fortuna è una carta impegnativa che simboleggia la ruota infinita della vita e del karma che assiste la terra, l'universo e la vita stessa.

    Il colore arancio-dorato della carta è una rappresentazione della forza del sole, che è parte integrante della vita.

    Un altro cerchio si trova al centro del cerchio più grande che simboleggia l'elevazione della luna.

    La Ruota della Fortuna presenta anche un serpente, uno sciacallo e una sfinge.

    Il serpente, come l'Uroboro, è un simbolo di morte e rinascita.

    Si riferisce al serpente che si libera della sua pelle nell'Epopea di Gilgamesh e nell'Antico Egitto.

    Quando il Dio di Abramo aveva il controllo del mondo, il serpente divenne un simbolo di terrore e paura.

    Nell'angolo destro della Ruota della Fortuna si trova lo sciacallo che ha il corpo di un umano.

    È legato all'antico dio egizio Anubi, che era il dio della mummificazione.

    Egli organizzava una cerimonia del cuore in cui un cuore veniva posto su un lato della bilancia e l'altro veniva appesantito dalle caratteristiche di Ma'at, la dea della giustizia.

    Se il cuore era in equilibrio sulla bilancia, poteva continuare a vivere nel mondo sotterraneo.

    Se si fosse ribaltato, la sua anima sarebbe stata divorata dagli sciacalli degli inferi.

    Il posto più alto della ruota è riservato alla sfinge, che siede con la spada del giudizio.

    Questo si rifà alla piuma di Ma'at e alla cerimonia del cuore.

    La sfinge risorge dalle sue ceneri per rinascere, diventando così il simbolo perfetto di vita, morte e rinascita. (3)

    7. Uroboro (Antico Egitto, Grecia & Norreno)

    L'Uroboro che si mangia la coda

    //openclipart.org/user-detail/xoxoxo / CC0

    L'Uroboro è un serpente che si mangia la coda ed è il simbolo per eccellenza del ciclo della vita, della morte e della rinascita.

    Profondamente radicato nelle antiche tradizioni egizia, greca e norrena, l'Uroboro è correlato allo gnosticismo, all'ermetismo e all'alchimia.

    È interessante notare che Carl Jung, psicologo e psichiatra svizzero fondatore della psicologia analitica, pensava all'Ourobouros come a un simbolo archetipico dell'individualità, basato sulla sua capacità di inghiottire se stesso e di rinascere (1).

    8. Salamandra

    Salamandra che striscia nell'acqua.

    Jnnv / CC BY-SA

    La salamandra, appartenente alla famiglia degli anfibi, simboleggia l'immortalità e la rinascita.

    La salamandra è associata al fuoco nel Talmud e negli scritti di Aristotele, Plinio, Corrado Licostene, Benvenuto Cellini, Paracelso, Rudolf Steiner e Leonardo da Vinci.

    Le salamandre nascono dal fuoco e fanno anche il bagno nel fuoco.

    Leonardo da Vinci (1452-1519) considerava la salamandra come una guida spirituale e scrisse che non ha organi digestivi.

    Si nutre invece del fuoco, che rinnova continuamente la sua pelle squamosa (5).

    9. Ruota del Dharma (religioni orientali)

    Ruota del dharma gialla

    Shazz, Esteban.barahona / CC BY-SA

    Simbolo della vita buddista, la Ruota del Dharma raffigura un cerchio infinito di nascita e rinascita.

    Conosciuta anche come Dharmachakra e Ruota della Legge, affonda le sue radici nel Buddismo, nell'Induismo e nel Giainismo. Il primo sermone del Buddha, "Girare la ruota del Dharma", rappresenta gli insegnamenti del Buddha.

    La ruota contiene otto raggi color oro, collegati al nobile Ottuplice Sentiero del Buddismo.

    Al centro della ruota ci sono tre forme simili a un simbolo Yin Yang, a una ruota o a un cerchio (6).

    10. Djed (Antico Egitto)

    Djed (La spina dorsale di Osiride)

    Jeff Dahl [CC BY-SA]

    Antico simbolo egizio, il Djed è noto anche come "spina dorsale di Osiride".

    Il pilastro di Djed è il più antico simbolo del Dio risorto e riveste un'importanza religiosa per gli Egizi. (7)

    È una rappresentazione della spina dorsale e del corpo di Dio.

    La Leggenda di Osiride narra che il corpo di Osiride si nascose nel tronco di un albero maestoso.

    Tuttavia, un re arriva e taglia l'albero che nasconde il corpo di Osiride.

    L'intero tronco dell'albero viene trasformato in un pilastro per la casa del re, che racchiude il corpo di Osiride (8).

    11. Ajet (Antico Egitto)

    Geroglifico di Ajet - rappresentazione

    Kenrick95 / CC BY-SA

    Ajet, un geroglifico egizio che raffigura l'orizzonte e il sole, è simbolo dell'alba e del tramonto.

    Il simbolo di Ajet è custodito da Aker, dio degli inferi.

    Raffigura due leoni con le spalle rivolte l'uno contro l'altro che simboleggiano il passato e il presente.

    Comprendono gli orizzonti orientale e occidentale del mondo sotterraneo egiziano.

    Il simbolo dell'Ajet è stato accompagnato da concetti di creazione e rinascita. (9)

    12. Scarabeo (Antico Egitto)

    Scarabei su una collana rinvenuta nella tomba di Tutankhamon

    ddenisen (D. Denisenkov) / CC BY-SA

    Simbolo di morte, rinascita e grande potere, lo scarabeo egiziano è stato rappresentato su amuleti indossati da persone, vive e morte, per centinaia di anni.

    Nell'antica religione egizia, il dio del sole, Ra, entra ogni giorno nel cielo e trasforma i corpi e le anime.

    Durante questo periodo, gli scarabei arrotolano lo sterco in una palla da usare come cibo e vi creano anche una camera per deporre le uova.

    Quando le larve si schiudono, sono immediatamente circondate da una fonte di nutrimento.

    Per questo motivo, lo scarabeo divenne noto come simbolo di rinascita e rigenerazione. (7)

    13. Farfalla Morpho blu (Grecia antica)

    Una farfalla Morpho blu

    Derkarts, CC BY-SA 3.0 //creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0, via Wikimedia Commons

    Il nome "Morpho" deriva da un soprannome greco antico, che si traduce in "la formosa", e dalla dea della bellezza e dell'amore, Afrodite.

    Secondo la storia, la farfalla Morpho blu è una delle più belle farfalle mai esistite: ha un colore metallico e brilla nei toni del verde e del blu.

    La verità è che anche se i dipinti di artisti famosi, come Martin Johnson Heade, ritraggono questa farfalla di colore blu, in realtà le sue ali riflettono la luce blu, ma la farfalla non è blu.

    Il riflesso fa apparire le ali di un blu brillante e deciso, a partire dall'occhio umano.

    Questa farfalla è nota per esaudire i desideri, invitare alla buona sorte e portare messaggi di spiriti che non sono più in questo mondo.

    Questi messaggi contribuiscono a rivelare il futuro del destinatario e il destino che lo attende.

    La farfalla morfina blu è una delle farfalle più giganti del mondo e si trova nelle foreste pluviali tropicali dell'America centrale e meridionale e del Messico. (10)

    14. Inanna (Sumer)

    Raffigurazione della dea Inanna

    Illustrazione 211059491 © Roomyana - Dreamstime.com

    Guarda anche: Giacomo: simbolismo del nome e significato spirituale

    Il ciclo di nascita e rinascita si è ripetuto più volte nella storia mitica. Ci sono diversi miti che parlano di come affrontare la morte non sia facile.

    Richiede un immenso livello di coraggio, ma è un fenomeno necessario che deve essere affrontato per poter rinascere come una versione più intelligente e più saggia di se stessi.

    A questo mito fa seguito la storia di come Inanna, la dea sumera, scese negli Inferi (11).

    Inanna è conosciuta come la Regina del Cielo ed è associata al pianeta Venere. I suoi simboli più famosi sono il leone e la stella a otto punte. È conosciuta per la bellezza, il sesso, l'amore, la giustizia e il potere.

    Il mito più famoso è quello di Inanna che scende e torna dall'Oltretomba sumero, il Kur, dove cerca di prendere il controllo del dominio di Ereshkigal, la sorella maggiore di Inanna, che era la regina dell'Oltretomba.

    Il suo viaggio, però, non è tranquillo: i sette giudici degli Inferi la condannano per il pericoloso orgoglio e l'eccessiva fiducia in se stessa. Inanna viene colpita a morte.

    Tre giorni dopo la sua morte, il comandante in seconda di Inanna, Ninshubur, implora gli dèi di riportarla in vita. Tutti rifiutano, tranne Enki. Due creature senza sesso vengono incaricate di salvare Inanna e riportarla in vita.

    Mentre le creature portano via Inanna dall'Oltretomba, i guardiani dell'Oltretomba attirano suo marito, Dumuzid, affinché possa sostituire la sua assenza.

    Dopo una lotta continua, a Dumuzid viene concesso di tornare in cielo per metà dell'anno, mentre Geshtinanna, sua sorella, trascorre la restante metà dell'anno negli Inferi.

    Questa disposizione provoca il cambiamento delle stagioni sulla terra. (12)

    Vedi anche: I migliori 8 fiori che simboleggiano la rinascita

    Nota conclusiva

    Credete nella rinascita e nella resurrezione?

    Quale simbolo di rinascita vi è piaciuto di più? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

    Assicuratevi di condividere questo articolo con altre persone della vostra cerchia che amano le culture antiche.

    Riferimenti:

    1. //www.psychicgloss.com/articles/3894
    2. //tatring.com/tattoo-ideas-meanings/Tattoo-Ideas-Symbols-of-Growth-Change-New-Beginnings#:~:text=Tatuaggi%20di%20fenice%3A%20simbolo%20di%20rinascita,che%20poi%20si%20accende%20in%20fiamme
    3. //tarotheaven.com/wheel-of-fortune.html
    4. //symboldictionary.net/?tag=rebirth
    5. //allaboutheaven.org/symbols/salamander/123
    6. //www.onetribeapparel.com/blogs/pai/meaning-of-dharma-wheel
    7. //www.cleopatraegypttours.com/travel-guide/important-ancient-egyptian-symbols/
    8. //www.pyramidofman.com/osiris-djed.html
    9. //www.cleopatraegypttours.com/travel-guide/important-ancient-egyptian- simboli/
    10. //www.overstockart.com/blog/the-symbols-of-renewal-rebirth-resurrection-and-transformation-in-art/
    11. //amybrucker.com/symbols-of-rebirth-resurrection-in-myths-and-dreams/
    12. //judithshaw.wordpress.com/2009/03/09/inannas-descent-and-return-an-an-ancient-story-of-transformation/

    Immagine di testa per gentile concessione: Sarah Welch / CC BY-SA




    David Meyer
    David Meyer
    Jeremy Cruz, appassionato storico ed educatore, è la mente creativa dietro l'accattivante blog per gli amanti della storia, gli insegnanti e i loro studenti. Con un amore radicato per il passato e un fermo impegno a diffondere la conoscenza storica, Jeremy si è affermato come una fonte affidabile di informazioni e ispirazione.Il viaggio di Jeremy nel mondo della storia è iniziato durante la sua infanzia, mentre divorava avidamente ogni libro di storia su cui riusciva a mettere le mani. Affascinato dalle storie di antiche civiltà, momenti cruciali nel tempo e dagli individui che hanno plasmato il nostro mondo, sapeva fin dalla tenera età che voleva condividere questa passione con gli altri.Dopo aver completato la sua istruzione formale in storia, Jeremy ha intrapreso una carriera di insegnante che è durata oltre un decennio. Il suo impegno nel promuovere l'amore per la storia tra i suoi studenti era incrollabile e cercava continuamente modi innovativi per coinvolgere e affascinare le giovani menti. Riconoscendo il potenziale della tecnologia come potente strumento educativo, ha rivolto la sua attenzione al regno digitale, creando il suo influente blog di storia.Il blog di Jeremy è una testimonianza della sua dedizione nel rendere la storia accessibile e coinvolgente per tutti. Attraverso la sua scrittura eloquente, la ricerca meticolosa e la narrazione vibrante, dà vita agli eventi del passato, consentendo ai lettori di sentirsi come se stessero assistendo allo svolgersi della storia primai loro occhi. Che si tratti di un aneddoto raramente conosciuto, di un'analisi approfondita di un evento storico significativo o di un'esplorazione della vita di personaggi influenti, le sue narrazioni accattivanti hanno raccolto un seguito dedicato.Oltre al suo blog, Jeremy è anche attivamente coinvolto in vari sforzi di conservazione storica, lavorando a stretto contatto con musei e società storiche locali per garantire che le storie del nostro passato siano salvaguardate per le generazioni future. Conosciuto per i suoi dinamici impegni di conversazione e seminari per colleghi educatori, si sforza costantemente di ispirare gli altri ad approfondire il ricco arazzo della storia.Il blog di Jeremy Cruz è una testimonianza del suo impegno incrollabile nel rendere la storia accessibile, coinvolgente e rilevante nel mondo frenetico di oggi. Con la sua straordinaria capacità di trasportare i lettori nel cuore dei momenti storici, continua a promuovere l'amore per il passato tra gli appassionati di storia, gli insegnanti e i loro entusiasti studenti.