I 15 principali simboli di empowerment e i loro significati

I 15 principali simboli di empowerment e i loro significati
David Meyer

L'empowerment si riferisce al fatto di prendere il controllo della propria vita e di prendere le decisioni che si desiderano. Le persone empowered sono rispettate nella loro comunità e sono considerate membri paritari della società.

L'empowerment è un processo sociale multidimensionale che consente di avere successo e di apportare benefici alla società.

Quando si è responsabilizzati, si può diventare un realizzatore e avere successo in qualsiasi cosa si faccia.

Vediamo nel dettaglio i 15 principali simboli di empowerment:

Indice dei contenuti

    1. Il pugno chiuso

    Pugno chiuso

    Genusfotografen (genusfotografen.se) & Wikimedia Sverige (wikimedia.se), CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

    Il pugno chiuso è da sempre un simbolo di resistenza, forza ed emancipazione, strettamente legato ai tumulti sociali e alle speranze durature nel corso della storia.

    Nel 2020, il pugno chiuso è stato legato a Black Lives Matter (BLM), un movimento che si batte per la solidarietà contro le ingiustizie razziali. Il pugno chiuso rappresenta perseveranza, potere e orgoglio.

    Anche negli Stati Uniti il pugno chiuso è stato un gesto simbolico significativo nel XIX secolo, utilizzato per rappresentare la resistenza contro le monarchie europee. (1)

    2. Poster di Rosie la Rivettatrice

    Poster di Rosie la Rivettatrice

    Immagine per gentile concessione: Flickr

    Il poster di Rosie the Riveter rappresenta le donne nella forza lavoro e la loro indipendenza fin dagli anni '40. Questo poster è stato creato per simboleggiare la difesa delle donne durante la seconda guerra mondiale.

    Durante la guerra, gli uomini sono stati reclutati per andare in guerra, quindi le donne sono state necessarie per lavorare nelle fabbriche. Per lo più le donne della classe operaia hanno lavorato nella forza lavoro, ma con l'aumento della produzione delle fabbriche, c'era bisogno di più donne.

    Per convincere un maggior numero di donne a entrare nel mondo del lavoro, l'Ufficio per la guerra degli Stati Uniti progettò una campagna di pubbliche relazioni che promuoveva i lavori di produzione come un dovere patriottico.

    Il manifesto di Rosie the Riveter faceva parte di questa campagna e presto iniziò a simboleggiare le donne durante la seconda guerra mondiale. (2)

    3. Artemide

    Statua di Artemide

    Sting, CC BY-SA 2.5, via Wikimedia Commons

    La dea greca Artemide è un simbolo primario dell'emancipazione e della forza delle donne. Artemide era la gemella maggiore di Zeus e Leto ed era la sorella gemella di Apollo.

    Era molto venerata e conosciuta come dea della caccia e della natura selvaggia, oltre che come dea del parto e dea vergine. Artemide è spesso raffigurata con un arco e una faretra di frecce.

    È nota per proteggere la foresta e tutte le sue creature e, paradossalmente, anche per cacciare gli animali. Artemide era nota per la sua verginità e la proteggeva ferocemente.

    Si pensava che se un mortale avesse cercato di prendere la sua verginità, la sua ira sarebbe stata spaventosa. (3)(4)

    4. Durga

    Figurina di Durga

    Ssgapu22, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

    Durga è una dea guerriera indù, conosciuta anche con altri nomi come Bhavani e Shakti. Durga è sempre pronta a combattere il male e viene spesso raffigurata con diverse braccia, spesso otto o più.

    Durga è una dea molto popolare in India ed è stata spesso rappresentata nei film di Bollywood.

    Guarda anche: Cosa indossavano i vichinghi in battaglia?

    Gli indù la celebrano avidamente ogni anno durante la festa di Durga Puja, che si svolge in autunno e viene celebrata con feste e condivisione di aneddoti sulla sua forza e sulle sue imprese.

    Simbolicamente, l'occhio destro di Durga rappresenta la luna, quello sinistro l'azione e quello centrale la conoscenza (5).

    5. Hel

    I cosplayer ritraggono la dea Hela

    Nel regno della mitologia norrena, Hel (nota anche come Hela) è la dea dell'oltretomba. Era credenza comune che Odino, il padre di tutti gli dei, avesse inviato Hel nell'oltretomba per governare gli spiriti di coloro che erano morti.

    Governava tutti gli spiriti, tranne quelli che erano morti in battaglia ed erano andati nel Valhalla. Era responsabile degli inferi e determinava il destino di coloro che si trovavano nel suo regno.

    Si pensava che Hel fosse una dea determinata e senza fronzoli, con le ossa all'esterno del corpo piuttosto che all'interno.

    L'inferno è solitamente disegnato in bianco e nero nelle rappresentazioni pittoriche, a simboleggiare la dualità. Si ritiene che il nome di Hel sia all'origine dell'"inferno cristiano" che tutti conosciamo.

    6. Taweret

    Figurina Taweret

    Rama, CC BY-SA 3.0 FR, via Wikimedia Commons

    Taweret è la dea egizia della fertilità e del parto. Si credeva che Tawaret fosse accompagnata da un ippopotamo e vegliasse sulle donne in travaglio o che avevano figli appena nati.

    Quando le donne partorivano, spesso facevano offerte a Taweret. Si pensava che Tawaret fosse la moglie di Apep, che era il dio del male, per cui spesso poteva assumere anche la forma di un demone.

    Alcuni ritenevano che Tawaret avesse nel suo corpo anche parti di leonessa e di coccodrillo. Nelle raffigurazioni successive, Taweret viene mostrata con il seno pieno e il ventre gravido e portava con sé un coltello per allontanare il male che poteva colpire una donna incinta o un bambino appena nato.

    7. Mami Wata

    La statuetta di Mami Wata al Museo Horniman

    Ethan Doyle White, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

    Mami Wata è uno spirito dell'acqua presente nelle credenze dell'Africa occidentale, molto conosciuto nelle zone del Senegal e della Nigeria. Mami Wata è legata alla fedeltà e al sesso.

    Si credeva che se Mami Wata vi trovava interessanti, poteva portarvi nel regno spirituale. Al ritorno, avreste avuto un rinnovato senso di chiarezza. Mami Wata è spesso raffigurata come una sirena con un serpente attorcigliato intorno al corpo.

    Mami Wata è spesso chiamata in causa per questioni legate alla sessualità e al potere femminile da coloro che praticano le fedi tradizionali africane. Un mito comune su Mami Wata è che spesso si presentava agli uomini sotto forma di prostituta.

    Se un uomo non avesse mantenuto la promessa, sarebbe caduto in disgrazia e in povertà su di sé e sulla sua famiglia.

    8. Rune

    Pietre runiche

    Cortesia immagine: pxfuel.com

    L'alfabeto runico è un antico insieme di alfabeti utilizzati per la comunicazione in molte nazioni germaniche e in Scandinavia. Le rune sono state utilizzate dal III al XIII secolo, dopodiché l'alfabeto romano le ha sostituite.

    A volte le rune venivano utilizzate anche come strumenti di divinazione e si credeva che le parole avessero poteri soprannaturali. Le rune erano spesso legate alla magia e al mistero. Spesso le iscrizioni runiche venivano appese alle case e attaccate alle armi e agli indumenti per fornire protezione.

    La credenza mitica comune era che le rune fossero state create dal dio norreno Odino e che offrissero una visione di ciò che era nascosto. Erano considerate antichi simboli magici che offrivano segreti alla psiche umana e alla struttura cosmica dell'universo. (6)

    9. Valknut

    Il simbolo Valknut

    Nyo e Liftarn, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

    Il Valknut è un simbolo composto da tre triangoli incastrati tra loro, il cui termine "Valknut" è stato creato in epoca moderna per descriverlo.

    Il termine antico per questo simbolo è ancora sconosciuto. Il simbolo di Valknut è stato scoperto su molte pietre runiche vichinghe legate a sepolture. Il simbolo di Valknut appare anche spesso accanto a Odino. Poiché Odino era il dio della guerra, possiamo collegare questo simbolo alla morte di un guerriero.

    Si credeva comunemente che venissero portate nel Valhalla quando i guerrieri coraggiosi morivano in battaglia. Il Valhalla era la sala di Odino, situata ad Asgard. Le valchirie, servitrici di Odino, portavano con sé questi soldati coraggiosi.

    Nel Valhalla, avrebbero bevuto e fatto baldoria fino a quando non sarebbero stati chiamati a combattere nell'ultima battaglia a fianco degli dei. (7)

    10. Triquetra

    Triquetra

    Peter Lomas via Pixabay

    La Triquetra è un termine latino che si traduce in "tre angoli" o "triangolare". Poiché la Triquetra è un simbolo antico, ha avuto molte interpretazioni diverse.

    All'interno del cristianesimo viene utilizzata per sottolineare le tre parti della trinità, per cui viene anche chiamata "nodo della trinità" o "cerchio della trinità". La Triquetra è anche legata a diverse interpretazioni neopagane: i tre angoli possono rappresentare tre diverse fasi della vita.

    La Triquetra può anche rappresentare il passato, il presente e il futuro, la mente, il corpo e l'anima e può anche rappresentare il concetto celtico di mare, terra e cielo.

    Essendo principalmente un simbolo celtico, l'uso della Triquetra è diventato più comune negli ultimi due secoli, in quanto gli irlandesi e i britannici sono diventati più curiosi del loro passato celtico. (8)

    11. Farfalla

    Farfalla gialla

    Immagine per gentile concessione: Pixhere.com

    La farfalla era un simbolo importante nella cultura dei nativi americani e aveva diversi significati. La farfalla era considerata un simbolo positivo e di potere, ma anche confortante.

    Le diverse tribù e religioni dei nativi americani avevano associazioni diverse con la farfalla, che rappresentava anche il forte legame spirituale dei popoli nativi americani con la natura.

    I vestiti, i teepee e gli oggetti della popolazione locale erano spesso decorati con farfalle. La farfalla era anche parte di molte leggende: si pensava che la farfalla portasse preghiere al Grande Spirito.

    Se qualcuno vedeva un sogno con una farfalla, si credeva che il sogno si sarebbe avverato. (9) (10) (11)

    12. Il cerchio

    Cerchio

    Ar azraphel, CC0, via Wikimedia Commons

    Nella cultura dei nativi americani, il cerchio rappresenta i cicli delle diverse stagioni, il sole, la luna e i concetti di morte e rinascita.

    Anche i quattro elementi primari, aria, acqua, fuoco e terra, erano rappresentati da un cerchio. Queste quattro grandi forze primarie erano note per essere emanate dal creatore. Il cerchio del fuoco significava calore e luce.

    Il cerchio dell'aria alludeva alla vita, mentre il cerchio dell'acqua significava il sostentamento della vita. Anche la croce all'interno del cerchio aveva un significato enorme nella cultura dei nativi americani e rappresentava il sole, la luna e il fuoco. (12)

    13. Il cactus

    Pianta di cactus

    pxhere.com / CC0 Pubblico dominio

    Le tribù di nativi americani della regione sud-occidentale attribuivano un significato importante al cactus, che implicava resistenza, calore, protezione e potere. Il cactus implicava anche l'amore materno e la maternità.

    I gioielli con un cactus erano un ottimo regalo per una madre nella cultura dei nativi americani. (13) (14)

    14. Thunderbird

    Thunderbird nel Parco dell'Arte

    A.Davey da Portland, Oregon, EE UU, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

    L'uccello del tuono era molto venerato, un simbolo estremamente importante nella cultura dei nativi americani, che pensavano che l'uccello del tuono fosse in realtà uno spirito potente che assumeva la forma di un uccello.

    Controllava gli elementi ed era responsabile dell'irrigazione della terra e della crescita della vegetazione. Si credeva che le sue ali facessero rotolare i tuoni e che i fulmini venissero scagliati dalle sue ali. Questo uccello colorato e gigantesco era considerato incredibilmente potente.

    Molte tribù ritenevano che l'uccello del tuono fosse una divinità in forma animale, con corna arricciate, piume dai colori vivaci e testa calva. Questo possente uccello simboleggiava anche nobiltà, forza, potenza e potere.

    L'uccello del tuono era anche un'icona dominante nelle opere d'arte e nelle tradizioni dei nativi americani. (15) (16)

    15. Cavallo

    Un cavallo bianco al galoppo

    Cortesia immagine: pikrepo.com

    Parte essenziale della storia, del folklore e della mitologia, i cavalli hanno affascinato l'uomo fin dalle origini, simboleggiando potere, libertà, nobiltà, competizione, trionfo, eroismo e fiducia in se stessi nel corso dei secoli.

    I cavalli conferiscono potere, ricchezza e forza ai loro proprietari e sono capaci di una fedeltà infinita. I nativi americani ritenevano che il cavallo fosse un essere altamente simbolico. Per loro rappresentava la libertà, la mobilità e la resistenza. Pensavano ai cavalli anche come pegni di guerra.

    I giapponesi ritenevano che i cavalli fossero animali spiritici e che gli spiriti entrassero nel mondo cavalcandoli. Per i cinesi, i cavalli rappresentavano l'integrità, la perseveranza e il coraggio. (17)

    Sintesi

    Molti simboli hanno rappresentato l'empowerment in molte culture ed epoche. Le persone empowered possono facilmente prendere il controllo della propria vita e superare gli ostacoli con una visione positiva e pratica.

    Quali di questi 15 principali simboli di empowerment conoscevate già? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

    Guarda anche: Ma'at: il concetto di equilibrio e armonia

    Riferimenti

    1. //www.rd.com/article/history-behind-the-clenched-first-and-the-symbol-for-black-power/
    2. //www.britannica.com/topic/Rosie-the-Riveter
    3. //www.thecollector.com/artemis-greek-goddess/
    4. //www.learnreligions.com/goddesses-of-empowerment-4151713
    5. //www.learnreligions.com/goddesses-of-empowerment-4151713
    6. //tarotopia.com.au/rare-collectable/the-power-of-the-runes/#:~:text=Le%20rune%20sono%20un%20potente%20segreto%20dell%20umano%20piccolo.
    7. //blog.vkngjewelry.com/en/valknut-symbol-meaning/
    8. //www.learnreligions.com/triquetra-96017
    9. //blog.kachinahouse.com/role-of-the-butterfly-in-native-american-culture/
    10. //worldbirds.com/butterfly-symbolism/
    11. //butterfly-lady.com/native-american-legends-of-the-butterfly/
    12. //www.eaglerocktradingpost.com/symbol-meanings
    13. //www.southwestsilvergallery.com/blog/symbols-and-their-meanings/
    14. //www.warpaths2peacepipes.com/native-american-symbols/cactus-symbol.htm
    15. //www.britannica.com/topic/thunderbird-mythological-bird
    16. //owlcation.com/humanities/The-Thunderbird-in-Native-American-Culture
    17. r//worldbirds.com/cavallo-simbolismo/

    Immagine di testa per gentile concessione: Immagine di rihaij da Pixabay




    David Meyer
    David Meyer
    Jeremy Cruz, appassionato storico ed educatore, è la mente creativa dietro l'accattivante blog per gli amanti della storia, gli insegnanti e i loro studenti. Con un amore radicato per il passato e un fermo impegno a diffondere la conoscenza storica, Jeremy si è affermato come una fonte affidabile di informazioni e ispirazione.Il viaggio di Jeremy nel mondo della storia è iniziato durante la sua infanzia, mentre divorava avidamente ogni libro di storia su cui riusciva a mettere le mani. Affascinato dalle storie di antiche civiltà, momenti cruciali nel tempo e dagli individui che hanno plasmato il nostro mondo, sapeva fin dalla tenera età che voleva condividere questa passione con gli altri.Dopo aver completato la sua istruzione formale in storia, Jeremy ha intrapreso una carriera di insegnante che è durata oltre un decennio. Il suo impegno nel promuovere l'amore per la storia tra i suoi studenti era incrollabile e cercava continuamente modi innovativi per coinvolgere e affascinare le giovani menti. Riconoscendo il potenziale della tecnologia come potente strumento educativo, ha rivolto la sua attenzione al regno digitale, creando il suo influente blog di storia.Il blog di Jeremy è una testimonianza della sua dedizione nel rendere la storia accessibile e coinvolgente per tutti. Attraverso la sua scrittura eloquente, la ricerca meticolosa e la narrazione vibrante, dà vita agli eventi del passato, consentendo ai lettori di sentirsi come se stessero assistendo allo svolgersi della storia primai loro occhi. Che si tratti di un aneddoto raramente conosciuto, di un'analisi approfondita di un evento storico significativo o di un'esplorazione della vita di personaggi influenti, le sue narrazioni accattivanti hanno raccolto un seguito dedicato.Oltre al suo blog, Jeremy è anche attivamente coinvolto in vari sforzi di conservazione storica, lavorando a stretto contatto con musei e società storiche locali per garantire che le storie del nostro passato siano salvaguardate per le generazioni future. Conosciuto per i suoi dinamici impegni di conversazione e seminari per colleghi educatori, si sforza costantemente di ispirare gli altri ad approfondire il ricco arazzo della storia.Il blog di Jeremy Cruz è una testimonianza del suo impegno incrollabile nel rendere la storia accessibile, coinvolgente e rilevante nel mondo frenetico di oggi. Con la sua straordinaria capacità di trasportare i lettori nel cuore dei momenti storici, continua a promuovere l'amore per il passato tra gli appassionati di storia, gli insegnanti e i loro entusiasti studenti.