I 5 principali fiori che simboleggiano il lutto

I 5 principali fiori che simboleggiano il lutto
David Meyer

Il lutto è una delle emozioni più devastanti che si possano provare come esseri umani, sia che si tratti della perdita di un animale domestico che di un genitore.

Quando si vive un lutto, spesso si ha l'impressione che non ci sia una via d'uscita o un ritorno alla speranza e all'ottimismo.

I fiori che simboleggiano il lutto lo fanno a causa del loro uso nel corso della storia, dei luoghi in cui crescono e delle stagioni in cui si trovano più comunemente.

I fiori che simboleggiano il lutto sono: il Crisantemo (Mum), il Non ti scordar di me (Myosotis), il Giacinto (Hyacinthus), la Viola (Viola) e il Giglio della Spada.

Indice dei contenuti

    1. Crisantemo (mamma)

    Crisantemo

    Cortesia immagine: pxfuel.com

    Sebbene in molti luoghi del mondo il crisantemo, o fiore della mamma, sia usato come simbolo di amicizia, fedeltà e allegria, può anche simboleggiare tristezza, perdita, dolore e morte.

    A seconda della cultura in cui ci si trova e del luogo in cui ci si trova, presentare un crisantemo può assumere significati completamente diversi a seconda del contesto in cui ci si trova.

    Il crisantemo deriva da due parole greche: chrysos e anthemon, che combinate insieme possono essere tradotte in "fiore d'oro".

    Il fiore del crisantemo appartiene alla famiglia delle Asteraceae, la stessa a cui appartiene il girasole.

    Le mum sono un genere che comprende 40 specie in totale, offrendo un'ampia varietà quando si tratta di scegliere il crisantemo giusto per ogni occasione.

    Mentre in alcune regioni del mondo, come l'Australia, regalare il crisantemo in occasione della festa della mamma è considerata una consuetudine, in quanto è il fiore ufficiale del Paese per la festa della mamma.

    Tuttavia, in Giappone i fiori bianchi di crisantemo rappresentano i funerali e il lutto. Quando si sceglie un fiore per un motivo o un'emozione particolare, bisogna sempre tenere conto del contesto e degli indicatori culturali.

    2. Non dimenticarmi (Myosotis)

    Non dimenticarmi (Myosotis)

    hedera.baltica da Wrocław, Polonia, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

    I Nontiscordardime, conosciuti anche come Myosotis nella comunità scientifica, hanno un genere di circa 50 specie e appartengono alla famiglia delle Boraginaceae.

    Le Myosotis sono piccole e pittoresche, perfette da aggiungere a qualsiasi giardino roccioso o fiorito. I fiori delle Myosotis sono spesso di colore blu e viola, ma sono disponibili anche in bianco e rosa.

    Il nome del genere dei nontiscordardime, Myosotis, deriva dalla parola greca Myosotis, che si può tradurre vagamente con "orecchio di topo".

    Il fiore Forget Me Not è noto per la sua associazione con i funerali e i decessi, in quanto è comunemente indicato come simbolo di amore, ricordo e speranza.

    3. Giacinti (Hyacinthus)

    Giacinti (Hyacinthus)

    Alexandar Vujadinovic, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

    Guarda anche: Il simbolismo delle stelle (i 9 principali significati)

    Il giacinto, o fiore di Giacinto, appartiene alla famiglia delle Asparagaceae e conta un numero limitato di tre specie nel suo genere.

    I fiori di giacinto sono estremamente potenti e attirano gli insetti ovunque crescano.

    Il fiore prende il nome dall'eroe greco Giacinto e simboleggia la giocosità, la competitività e, in alcuni casi, la rinascita e l'arrivo della nuova primavera.

    Tuttavia, per coloro che sono alla ricerca di fiori che rappresentino anche il dolore, il giacinto viola è noto per rappresentare il rimpianto, la tristezza e il profondo dolore.

    Guarda anche: Dado - Dea del cielo egiziana

    Sia che il fiore venga donato come consolazione a qualcuno che è in lutto, sia che venga presentato a un funerale, è meglio farlo con giacinti viola, poiché le altre varianti di colore del fiore assumono significati completamente diversi.

    4. Viola (Viola)

    Viola (Viola)

    Immagine di liz west da flickr

    (CC BY 2.0)

    La violetta è un fiore classico che si trova in molti climi temperati dell'emisfero settentrionale.

    Grazie al suo aspetto bello e vivace e alle sue foglie a forma di cuore, la violetta si distingue come uno dei fiori più popolari da regalare, ricevere e persino da piantare nel proprio giardino.

    La viola, o fiore di Viola, è un genere che conta più di 500 specie in totale e appartiene alla famiglia delle Violaceae.

    Le viole sono disponibili in una varietà di colori e sono state spesso chiamate "erba della Trinità" da molti monaci durante il Medioevo a causa dei tre colori primari che le viole spesso assumevano: viola, verde e giallo.

    Le violette possono rappresentare l'innocenza, la verità, la fede e la spiritualità, ma possono anche assumere il ruolo di simbolo del ricordo e del misticismo, a seconda della cultura o della regione in cui ci si trova.

    Nel cristianesimo, il fiore viola simboleggia anche l'umiltà della Vergine Maria, motivo per cui il fiore può essere associato al ricordo e, in alcuni casi, anche al dolore.

    5. Giglio della Spada

    Giglio della Spada

    Peter Forster da Centobuchi, Italia, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

    Immaginare un giglio potrebbe non far pensare alla morte, al lutto e al ricordo, ma il giglio spada, o gladiolo, è un fiore che può essere usato per esprimere dispiacere o dolore in quasi tutte le situazioni.

    Il giglio spada, o gladiolo, è un genere che conta più di 300 specie in totale e appartiene alla famiglia delle Iridaceae.

    La maggior parte dei fiori del Giglio della Spada oggi sono originari di varie regioni dell'Eurasia e di alcune zone dell'Africa subsahariana.

    Il nome del genere Gladiolus deriva dalla stessa parola latina "gladiolus", traducibile letteralmente in "piccola spada", che rappresenta la forma delle foglie del giglio spada e la direzione dei suoi petali durante la crescita.

    Andando ancora più indietro nella storia, il nome del genere del giglio spada, Gladiolus, può essere fatto risalire al greco antico, in cui il fiore era chiamato "xiphium".

    In greco antico, la parola "xiphos" era nota per rappresentare la spada. Il fiore del gladiolo assume molti significati diversi, dalla forza e dal carattere all'onore e all'integrità.

    Può anche significare fedeltà e moralità tra uomini e donne, a seconda del momento storico in cui il fiore è stato presentato e del luogo in cui è stato coltivato.

    Tuttavia, può anche rappresentare il ricordo, la tristezza, il dispiacere e la morte, a seconda delle culture religiose e delle credenze della regione in cui i fiori vengono donati o presentati.

    Sintesi

    L'utilizzo di fiori che simboleggiano il lutto può aiutare a pianificare e coordinare funerali o eventi commemorativi, dando un significato ai fiori utilizzati.

    I fiori che simboleggiano il lutto possono anche aiutare ad affrontare internamente una perdita, mentre si lavora per superare i propri sentimenti e le proprie emozioni nel corso del tempo.

    Immagine di testa per gentile concessione: Ivan Radic, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons




    David Meyer
    David Meyer
    Jeremy Cruz, appassionato storico ed educatore, è la mente creativa dietro l'accattivante blog per gli amanti della storia, gli insegnanti e i loro studenti. Con un amore radicato per il passato e un fermo impegno a diffondere la conoscenza storica, Jeremy si è affermato come una fonte affidabile di informazioni e ispirazione.Il viaggio di Jeremy nel mondo della storia è iniziato durante la sua infanzia, mentre divorava avidamente ogni libro di storia su cui riusciva a mettere le mani. Affascinato dalle storie di antiche civiltà, momenti cruciali nel tempo e dagli individui che hanno plasmato il nostro mondo, sapeva fin dalla tenera età che voleva condividere questa passione con gli altri.Dopo aver completato la sua istruzione formale in storia, Jeremy ha intrapreso una carriera di insegnante che è durata oltre un decennio. Il suo impegno nel promuovere l'amore per la storia tra i suoi studenti era incrollabile e cercava continuamente modi innovativi per coinvolgere e affascinare le giovani menti. Riconoscendo il potenziale della tecnologia come potente strumento educativo, ha rivolto la sua attenzione al regno digitale, creando il suo influente blog di storia.Il blog di Jeremy è una testimonianza della sua dedizione nel rendere la storia accessibile e coinvolgente per tutti. Attraverso la sua scrittura eloquente, la ricerca meticolosa e la narrazione vibrante, dà vita agli eventi del passato, consentendo ai lettori di sentirsi come se stessero assistendo allo svolgersi della storia primai loro occhi. Che si tratti di un aneddoto raramente conosciuto, di un'analisi approfondita di un evento storico significativo o di un'esplorazione della vita di personaggi influenti, le sue narrazioni accattivanti hanno raccolto un seguito dedicato.Oltre al suo blog, Jeremy è anche attivamente coinvolto in vari sforzi di conservazione storica, lavorando a stretto contatto con musei e società storiche locali per garantire che le storie del nostro passato siano salvaguardate per le generazioni future. Conosciuto per i suoi dinamici impegni di conversazione e seminari per colleghi educatori, si sforza costantemente di ispirare gli altri ad approfondire il ricco arazzo della storia.Il blog di Jeremy Cruz è una testimonianza del suo impegno incrollabile nel rendere la storia accessibile, coinvolgente e rilevante nel mondo frenetico di oggi. Con la sua straordinaria capacità di trasportare i lettori nel cuore dei momenti storici, continua a promuovere l'amore per il passato tra gli appassionati di storia, gli insegnanti e i loro entusiasti studenti.