I Celti erano vichinghi?

I Celti erano vichinghi?
David Meyer

I Vichinghi e i Celti erano due comunità etniche di spicco che hanno avuto una grande influenza nel cambiare il corso della storia. Anche se questi termini sono usati in modo intercambiabile, questi due gruppi condividono una propria identità unica.

I Celti erano vichinghi? No, non sono la stessa cosa.

Sebbene continuino a suscitare sentimenti in diverse comunità, non sono la stessa cosa. In questo articolo analizzeremo le differenze fondamentali tra i Celti e i Vichinghi e come hanno lasciato un'impronta duratura nella regione.

Indice dei contenuti

    Chi erano i Celti?

    I Celti erano un insieme di clan che hanno dominato l'Europa centrale dal 600 a.C. al 43 d.C. Essendo i gruppi di spicco dell'Età del Ferro, i Celti sono stati anche associati alla scoperta del ferro in generale.

    "Celti" è un nome moderno utilizzato per descrivere le numerose tribù presenti nell'Europa occidentale di quel periodo. [1] Non si riferisce intrinsecamente a un gruppo particolare di persone. Queste tribù erano sparse in diverse aree dell'Europa a nord del Mar Mediterraneo.

    I Celti in Europa

    QuartierLatin1968, L'Orco, Dbachmann, Superwikifan; opera derivata Augusta 89, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

    Secondo molti storici, si ritiene che il nome "Celti" sia stato usato per la prima volta dal geografo greco Ecateo di Mileto nel 517 d.C. per descrivere un gruppo nomade che viveva in Francia. [2]

    Oggi la parola ha molti significati: un epiteto di orgoglio tra i discendenti scozzesi, gallesi e irlandesi. Tuttavia, in termini storici, è più difficile definire la cultura celtica a causa della grande dispersione del gruppo.

    Tre gruppi principali

    Poiché i Celti vivevano in un'ampia area, abitando principalmente le varie regioni dell'Europa centrale, il mondo celtico non è confinato in un solo luogo. Essendo uno dei più grandi gruppi etnici d'Europa, i Celti si dividevano in tre grandi gruppi:

    • I Celti britoni (noti anche come Britanni) si stabilirono in Inghilterra.
    • Celti gaelici che vivevano in Irlanda, Scozia e Isola di Man.
    • I Celti galli vivevano nell'odierna Francia, Svizzera, Belgio e Italia settentrionale.

    A causa dei diversi gruppi celtici, le culture e le tradizioni non sono omogenee e possono spesso differire in base alle loro origini. In generale, i Celti erano agricoltori che dipendevano dall'agricoltura per il loro sostentamento.

    Nelle battaglie, i Celti usavano spade, lance e scudi per proteggersi dagli invasori.

    Chi erano i Vichinghi?

    I Vichinghi erano un gruppo di giovani uomini di mare che cercavano di costruire la loro vita invadendo e saccheggiando le regioni vicine del continente europeo. Erano originari della Scandinavia (dall'800 d.C. all'XI secolo), il che significa che queste persone erano di origine norrena.

    Il termine "vichingo" era solitamente utilizzato per descrivere un'occupazione. [3] Sebbene provenissero dai Paesi nordici, si recavano in terre lontane come la Gran Bretagna, la Russia e l'Islanda per compiere razzie come pirati o commercianti.

    I vichinghi danesi hanno sempre avuto la fama di invasori o cacciatori di taglie dell'epoca. Erano uno dei tanti popoli germanici che presumibilmente vennero ad attaccare i regni anglosassoni nell'VIII secolo.

    Lo sbarco dei vichinghi in America

    Marshall, H. E. (Henrietta Elizabeth), nata nel 1876, Pubblico dominio, via Wikimedia Commons

    Vichinghi e Celti: somiglianze e differenze

    Somiglianze

    Non esiste una relazione diretta tra i Celti e i Vichinghi, se non per il fatto che hanno influenzato le antiche popolazioni germaniche. Entrambi i clan hanno occupato le isole britanniche, anche se i due gruppi si sono affermati senza il coinvolgimento dell'altro. Entrambi hanno occupato le stesse terre in tempi diversi.

    Entrambi erano considerati "incivili" in senso locale, in quanto barbari, spietati e pagani. A parte questo, non ci sono molti parallelismi culturali tra i due gruppi.

    Differenze

    I Vichinghi e i Celti sono entrambi gruppi etnici affascinanti che alla fine sono diventati i discendenti degli Anglosassoni in Gran Bretagna. Spesso le persone si confondono sull'origine dei due clan e su come sono nati.

    Abbiamo compilato un elenco di differenze tra i due gruppi per aiutarvi a restringere la scelta.

    Guarda anche: Chi ha inventato l'alfabeto cirillico?

    Origine e contesto

    I Celti arrivarono molto prima dei Vichinghi, intorno al 600 a.C. Erano principalmente barbari che occuparono per la prima volta le terre vicino al fiume Danubio. Il loro impero si estende dalla Francia centrale e orientale alla Repubblica Ceca.

    Altri gruppi celtici, come i Britanni e i Celti gaelici, abitavano l'Europa nord-occidentale.

    D'altra parte, gli insediamenti vichinghi non erano mai fissati nello stesso luogo. Questi pirati del mare provenivano dalla Scandinavia, una sottoregione dell'Europa settentrionale che comprende i paesi nordici di Danimarca, Norvegia e Svezia. Iniziarono a compiere incursioni fulminee nel 793 d.C., quando attaccarono Lindisfarne in Inghilterra. [4]

    Durante i primi decenni delle loro incursioni, i vichinghi danesi non si stabilirono mai in un unico luogo e si impegnarono in guerre. I vichinghi non si avventurarono mai più di qualche miglio nell'entroterra e preferirono rimanere sulle terre costiere.

    Guarda anche: Geroglifici dell'Antico Egitto

    Il cammino della vita

    Le popolazioni celtiche erano prevalentemente immerse nelle pratiche agricole dell'Età del Ferro.

    I Celti avevano un'amministrazione strutturata che si concentrava sulla costruzione di una comunità, a differenza dei Vichinghi, che erano sempre in movimento. La vita dei Celti era più mondana, incentrata sulla coltivazione, sulla cura delle abitazioni, sul bere e sul gioco d'azzardo.

    Mentre i Celti erano barbari difensivi, i Vichinghi attaccavano numerose zone costiere a loro vantaggio.

    Sbarco di una flotta vichinga a Dublino

    James Ward (1851-1924), dominio pubblico, via Wikimedia Commons

    Cultura e mitologia

    Quando si parla di cultura celtica, la mitologia ne costituisce la spina dorsale. I Celti erano noti per le loro forme d'arte, la loro natura poligenica e il loro patrimonio linguistico. La mitologia e le leggende celtiche sono una raccolta di storie dell'antico popolo celtico, tramandate attraverso la letteratura orale.

    D'altra parte, i Vichinghi credevano nel quadro mitologico norreno che si era affermato nell'epoca vichinga. Queste storie e simboli religiosi davano un senso alla vita dei Vichinghi e influenzavano le attività quotidiane del popolo.

    Sebbene entrambi presentino delle somiglianze, i miti vichinghi derivano dalle popolazioni germaniche del nord, mentre la mitologia celtica è stata influenzata dai Celti dell'Europa centrale. [5]

    Conclusione

    I Celti e i Vichinghi hanno delle somiglianze, ma non possono essere fusi in un unico gruppo: avevano tradizioni, cultura, arte e storia proprie, completamente indipendenti l'una dall'altra.

    Sebbene possano aver influenzato la cultura dell'altro in un certo momento, non possono essere considerati come un unico gruppo etnico esistente in Europa.




    David Meyer
    David Meyer
    Jeremy Cruz, appassionato storico ed educatore, è la mente creativa dietro l'accattivante blog per gli amanti della storia, gli insegnanti e i loro studenti. Con un amore radicato per il passato e un fermo impegno a diffondere la conoscenza storica, Jeremy si è affermato come una fonte affidabile di informazioni e ispirazione.Il viaggio di Jeremy nel mondo della storia è iniziato durante la sua infanzia, mentre divorava avidamente ogni libro di storia su cui riusciva a mettere le mani. Affascinato dalle storie di antiche civiltà, momenti cruciali nel tempo e dagli individui che hanno plasmato il nostro mondo, sapeva fin dalla tenera età che voleva condividere questa passione con gli altri.Dopo aver completato la sua istruzione formale in storia, Jeremy ha intrapreso una carriera di insegnante che è durata oltre un decennio. Il suo impegno nel promuovere l'amore per la storia tra i suoi studenti era incrollabile e cercava continuamente modi innovativi per coinvolgere e affascinare le giovani menti. Riconoscendo il potenziale della tecnologia come potente strumento educativo, ha rivolto la sua attenzione al regno digitale, creando il suo influente blog di storia.Il blog di Jeremy è una testimonianza della sua dedizione nel rendere la storia accessibile e coinvolgente per tutti. Attraverso la sua scrittura eloquente, la ricerca meticolosa e la narrazione vibrante, dà vita agli eventi del passato, consentendo ai lettori di sentirsi come se stessero assistendo allo svolgersi della storia primai loro occhi. Che si tratti di un aneddoto raramente conosciuto, di un'analisi approfondita di un evento storico significativo o di un'esplorazione della vita di personaggi influenti, le sue narrazioni accattivanti hanno raccolto un seguito dedicato.Oltre al suo blog, Jeremy è anche attivamente coinvolto in vari sforzi di conservazione storica, lavorando a stretto contatto con musei e società storiche locali per garantire che le storie del nostro passato siano salvaguardate per le generazioni future. Conosciuto per i suoi dinamici impegni di conversazione e seminari per colleghi educatori, si sforza costantemente di ispirare gli altri ad approfondire il ricco arazzo della storia.Il blog di Jeremy Cruz è una testimonianza del suo impegno incrollabile nel rendere la storia accessibile, coinvolgente e rilevante nel mondo frenetico di oggi. Con la sua straordinaria capacità di trasportare i lettori nel cuore dei momenti storici, continua a promuovere l'amore per il passato tra gli appassionati di storia, gli insegnanti e i loro entusiasti studenti.