Simboli buddisti di forza con significato

Simboli buddisti di forza con significato
David Meyer

Il buddismo è ricco di simboli che rivestono un'importanza vitale e un significato profondo. Questi simboli buddisti di forza rappresentano diversi aspetti del Buddha e danno un'idea dei principi fondamentali del buddismo.

Con la diffusione del buddismo in tutto il mondo, gli insegnamenti e la conoscenza buddista sono stati trasmessi attraverso l'uso di molti segni e simboli, ognuno dei quali è unico e offre messaggi di saggezza.

Di seguito sono elencati i 9 più importanti simboli buddisti di forza:

Indice dei contenuti

    1. Simbolo Om

    Simbolo Om

    Emoji One, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

    Il simbolo Om (scritto anche come Aum) è una sillaba sacra e mistica, originaria dell'induismo e comune anche al buddismo. Il mantra "Om Mani Padme Hum" viene spesso recitato dai seguaci per ispirare sentimenti di compassione. (2)

    Le tre lettere del simbolo "Om" si riferiscono al corpo, allo spirito e alla parola del Buddha. "Mani" si riferisce al percorso che conduce agli insegnamenti del Buddha. "Padme" si riferisce alla saggezza di questo percorso e "Hum" si riferisce all'unione della saggezza e del percorso che conduce ad essa. (3)

    I meditanti, soprattutto nel buddismo tibetano, trovano il canto di questo mantra particolarmente ispirante.

    2. La foglia e l'albero della Bodhi

    L'"albero del risveglio" o albero della Bodhi nel Buddismo

    Neil Satyam, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

    In sanscrito, la parola "Bodhi" si riferisce al risveglio. Il simbolo della foglia e dell'albero di Bodhi indica l'illuminazione del Buddha. L'albero di Bodhi è significativo per i seguaci del Buddismo e riveste un'importanza religiosa.

    Molti dicono che Buddha raggiunse lo stato di illuminazione seduto sotto l'albero della Bodhi, la cui foglia a forma di cuore implica il risveglio del potenziale che risiede in ognuno di noi.

    Questo particolare tipo di albero esiste nella realtà e si trova a Bodh Gaya, a 100 km da Patna, nella regione del Bihar, ed è anche un luogo di pellegrinaggio molto popolare. (4)

    3. Il Leone

    Leone

    Figlia#3, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

    Importante simbolo buddista, il leone implica il passato regale di Buddha e si riferisce metaforicamente agli insegnamenti di Buddha, considerati potenti come il ruggito di un leone.

    Il leone rappresenta anche la forza e il potere del messaggio buddista. Il leone è anche significativo della regalità di Buddha prima di raggiungere l'illuminazione, poiché molte tradizioni sostengono che fosse un principe. Il leone di solito siede su un trono per rappresentare questo aspetto.

    4. Il fiore di loto (Padma)

    Fiore di loto rosso

    Immagine da pixabay.com

    Uno dei simboli più famosi del buddismo, il Fiore di Loto o Padma è riconosciuto come simbolo di pace. Simboleggia la pace interiore, l'umanità e la vita stessa. Il Fiore di Loto denota anche l'illuminazione.

    Il fiore di loto è anche considerato un simbolo di forza per il suo livello di resilienza: ha la tendenza a superare e a sopravvivere in acque scure e fangose fino a raggiungere la superficie e a sbocciare completamente. Questo allude agli ostacoli che si devono superare per raggiungere i propri obiettivi o per ottenere il successo. (5)

    La comprensione del significato del fiore di loto implica il superamento della nebbia che avvolge il pensiero interiore e il significato filosofico all'interno del buddismo. (6)

    5. La svastica

    Svastica indiana / La svastica simboleggia la rinascita nel buddismo

    Immagine per gentile concessione: needpix.com

    Questo simbolo buddista di forza implica prosperità, benessere, abbondanza ed eternità. Questo antico simbolo simboleggia le impronte del Buddha. La svastica è usata per precedere l'inizio di un testo buddista ed è anche usata per etichettare i templi buddisti sulle mappe.

    La svastica buddista è disegnata in senso orario e implica anche la mente di Buddha. Di solito è impressa sull'immagine di Buddha, in particolare sul petto, sui palmi delle mani o sui piedi. Rappresenta anche l'equilibrio degli opposti e l'armonia all'interno del credo buddista. (7)

    6. Il vaso del tesoro

    Vaso del tesoro

    © Christopher J. Fynn / Wikimedia Commons

    Il vaso del tesoro rappresenta le benedizioni illimitate che derivano dal raggiungimento dell'illuminazione e il messaggio buddista è visto come simile a un vaso pieno di fiori.

    Il vaso rappresenta anche il possesso della ricchezza, della buona salute, della vitalità e della crescita spirituale che si ottengono accettando il messaggio del Buddha ed è anche simbolicamente associato alla conservazione delle idee e alla soddisfazione dei desideri materiali. (8)

    Il vaso del tesoro è uno degli otto simboli di buon auspicio del buddismo che a volte vengono disegnati sul terreno quando si accolgono i dignitari religiosi. Questi simboli vengono disegnati con farina cosparsa. (9)

    Guarda anche: Simbolismo dell'oceano (Top 10 significati)

    7. Il nodo eterno

    Il nodo infinito è un simbolo di nascita, morte e rinascita nel buddismo.

    dinarpoz via Pixabay

    Il Nodo eterno o infinito è un'immagine grafica chiusa di linee intrecciate ad angolo retto. Questo significativo simbolo buddista di forza interpone drammaticamente forze opposte in un mondo dualistico manifesto.

    Queste forze vengono infine unificate, il che porta all'armonia finale dell'universo. La rappresentazione simmetrica e regolare del nodo infinito ne è un riflesso. (10)

    Il nodo infinito simboleggia anche la compassione, la saggezza e l'amore. Rappresenta come la dottrina religiosa e gli affari secolari del mondo dipendano l'uno dall'altro. Questa prospettiva indica che tutto è collegato, senza un inizio o una fine. Il nodo infinito è anche un promemoria per rispettare tutta la creazione, perché ogni azione è collegata all'universo. (11)

    8. La ruota del Dharma

    Ruota del Dharma

    Foto di Antoine de San Sebastian via Pixabay

    La Ruota del Dharma, o Dharmachakra, è nota anche come "Ruota della Verità" o "Ruota della Trasformazione". Uno dei più importanti simboli buddisti di forza, questo simbolo rappresenta Gautama Buddha stesso insieme ai suoi insegnamenti. (12)

    Simboli simili al Dharmachakra si trovano nell'Induismo e nel Giainismo, quindi è probabile che questo simbolo buddista si sia evoluto dall'Induismo. La rappresentazione tradizionale della ruota del Dharma è una ruota di carro con un numero di raggi spesso diverso. Può essere di qualsiasi colore, ma per lo più è in oro.

    Al centro della ruota del Dharma sono solitamente presenti altre tre forme: il simbolo dello yin-yang, un cerchio vuoto e una seconda ruota. (13)

    9. Il parasole (Chatra)

    Chattra / parasole buddista

    © Christopher J. Fynn / Wikimedia Commons

    Il parasole o Chatra è un simbolo buddista di forza vitale, noto per offrire protezione contro le difficoltà, i danni, gli ostacoli e le malattie. In molte culture dell'Asia orientale, il parasole rappresenta anche la sicurezza e il rifugio che gli insegnamenti del Buddha hanno fornito.

    L'ombrello indica anche dignità, saggezza e sentimenti di compassione. L'ombrello è anche la cupola di un cielo che proietta un'ombra di protezione. A volte l'ombrello è rappresentato come se fosse portato sopra l'immagine di una divinità.

    Questo indica che il simbolo sotto l'ombrello è il centro dell'universo. Gli ombrelli sono anche indicativi del rispetto che le divinità hanno diritto di ricevere. (14)

    Conclusione

    La rappresentazione simbolica degli insegnamenti del Buddha viene trasmessa attraverso questi simboli buddisti di forza. Quali di questi simboli conoscevate già? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

    Riferimenti

    Guarda anche: Gli sport dell'antico Egitto
    1. //www.buddhistsymbols.org/
    2. //blog.buddhagroove.com/meaningful-symbols-a-guide-to-sacred-imagery/
    3. //www.cttbusa.org/buddhism_brief_introduction/chapter8.asp
    4. //east-asian-cultures.com/buddhist-symbols/
    5. Il simbolo del loto: il suo significato nell'arte e nella filosofia buddista. William E. Ward.The Journal of Aesthetics and Art Criticism. Vol.11, No.2
    6. //www.mycentraljersey.com/story/life/faith/2014/06/11/swastika-originally-meant-good/10319935/
    7. //religionfacts.com/treasure-vase
    8. Kumar, Nitin. "Gli otto simboli auspicanti del buddismo - Uno studio sull'evoluzione spirituale". Arte esotica dell'India . .
    9. //www.exoticindiaart.com/article/symbols?affcode=aff10490
    10. //east-asian-cultures.com/buddhist-symbols/
    11. //east-asian-cultures.com/buddhist-symbols/
    12. //www.learnreligions.com/the-dharma-wheel-449956
    13. //tibetanbuddhistencyclopedia.com/it/index.php/Il_Parasole_nel_Buddhismo

    Immagine di testa per gentile concessione: foto di Yvonne Emmerig da Pixabay




    David Meyer
    David Meyer
    Jeremy Cruz, appassionato storico ed educatore, è la mente creativa dietro l'accattivante blog per gli amanti della storia, gli insegnanti e i loro studenti. Con un amore radicato per il passato e un fermo impegno a diffondere la conoscenza storica, Jeremy si è affermato come una fonte affidabile di informazioni e ispirazione.Il viaggio di Jeremy nel mondo della storia è iniziato durante la sua infanzia, mentre divorava avidamente ogni libro di storia su cui riusciva a mettere le mani. Affascinato dalle storie di antiche civiltà, momenti cruciali nel tempo e dagli individui che hanno plasmato il nostro mondo, sapeva fin dalla tenera età che voleva condividere questa passione con gli altri.Dopo aver completato la sua istruzione formale in storia, Jeremy ha intrapreso una carriera di insegnante che è durata oltre un decennio. Il suo impegno nel promuovere l'amore per la storia tra i suoi studenti era incrollabile e cercava continuamente modi innovativi per coinvolgere e affascinare le giovani menti. Riconoscendo il potenziale della tecnologia come potente strumento educativo, ha rivolto la sua attenzione al regno digitale, creando il suo influente blog di storia.Il blog di Jeremy è una testimonianza della sua dedizione nel rendere la storia accessibile e coinvolgente per tutti. Attraverso la sua scrittura eloquente, la ricerca meticolosa e la narrazione vibrante, dà vita agli eventi del passato, consentendo ai lettori di sentirsi come se stessero assistendo allo svolgersi della storia primai loro occhi. Che si tratti di un aneddoto raramente conosciuto, di un'analisi approfondita di un evento storico significativo o di un'esplorazione della vita di personaggi influenti, le sue narrazioni accattivanti hanno raccolto un seguito dedicato.Oltre al suo blog, Jeremy è anche attivamente coinvolto in vari sforzi di conservazione storica, lavorando a stretto contatto con musei e società storiche locali per garantire che le storie del nostro passato siano salvaguardate per le generazioni future. Conosciuto per i suoi dinamici impegni di conversazione e seminari per colleghi educatori, si sforza costantemente di ispirare gli altri ad approfondire il ricco arazzo della storia.Il blog di Jeremy Cruz è una testimonianza del suo impegno incrollabile nel rendere la storia accessibile, coinvolgente e rilevante nel mondo frenetico di oggi. Con la sua straordinaria capacità di trasportare i lettori nel cuore dei momenti storici, continua a promuovere l'amore per il passato tra gli appassionati di storia, gli insegnanti e i loro entusiasti studenti.